Cerca
  • Atub Associazione Consumatori

Ammortamento alla francese illegittimo

Il Giudice condanna la banca a rimborsare il cliente 24.765,60 euro pari alla differenza tra la somma degli interessi complessivamente pagati e quella correttamente ricalcolata al medesimo TAN ma con capitalizzazione semplice anziché composta.


Caso specifico della sentenza in esame del Tribunale di Torre Annunziata del 10/10/2022 n.3268. Si tratta di un mutuo ipotecario stipulato e poi rinegoziato tra cliente e banca che prevedeva un rimborso rateale semestrale attraverso un piano di ammortamento alla francese. Il piano era calcolato con formula di capitalizzazione composta mai menzionata in contratto.


Come spesso accaduto e come spesso commentato il piano di ammortamento alla francese non è di per sé illegittimo, ma lo diventa quanto gli interessi che sono contenuti nelle sue rate vengono calcolati attraverso la formula dell’interesse composto, quindi attraverso capitalizzazione composta, e soprattutto quando tale criterio non viene menzionato in contratto.


Accade quindi, come in questo caso, che il capitale rimborsato produca interessi calcolati su interessi maturati ma non ancora esigibili perché non scaduti, generando quindi un fenomeno anatocistico illegittimo. Il ragionamento si basa sul criterio di trasparenza; il cliente deve essere messo a conoscenza del fatto che la capitalizzazione composta è più onerosa rispetto a quella semplice. Il cliente deve poter disporre delle informazioni utili ad una sua scelta consapevole.


Per saperne di più e per valutare il tuo caso contattaci all’indirizzo: info@atub.it