Cerca

Cessione del quinto con Tasso di Interesse usurario causa assicurazione

Tribunale di Torino, 14/07/2020 n.2494


Il nostro assistito ottiene, questa volta dal Tribunale di Torino, una sentenza a lui favorevole con la quale il Giudice condanna alla banca di rimborsargli tutti gli interessi pagati dal cliente sulla cessione del quinto e tutte le spese anticipate sempre dal cliente all’atto dell’erogazione, comprese quelle inerenti il costo della polizza assicurativa obbligatoria, stipulata a copertura del credito.


Il caso è quello ormai tipico della polizza assicurativa che tutela il credito da eventi che ne possano impedire il regolare ammortamento, quali ad esempio il caso morte, la perdita impiego ecc. La questione verte sul fatto che, in molti casi, le finanziarie non includono il costo dell’assicurazione del computo del TEG (Tasso Effettivo Globale). Il TEG va poi infatti raffrontato con il Tasso Soglia antiusura per verificare la regolarità del contratto di finanziamento all’origine. Nel caso in cui il TEG risulti superiore, alla data di stipula del contratto, al Tasso Soglia, allora il contratto dovrebbe prevedere la nullità degli interessi e delle spese/commissioni che gravano sullo stesso.


Nel caso di specie il Giudice ha ritenuto, come ormai orientamento consolidato, persino nel Foro torinese, che il costo dell’assicurazione fosse da considerarsi parte del TEG, con rilevato suo sconfinamento rispetto al Tasso Soglia di cui già trattato. La conseguenza come anticipato è stata una Sentenza di condanna per la banca al rimborso al cliente di interessi e spese pagati per accendere il finanziamento, che quindi, come da art. 1815 c.2 c.c. è risultato quindi a titolo non oneroso.