Cerca

Bonus Centri Storici, contributo a fondo perduto

È possibile presentare domanda per ottenere il bonus “centri storici” che consiste in un contributo a fondo perduto originariamente introdotto dal “decreto Agosto” a favore degli esercizi di vendita di beni o servizi al dettaglio operanti nei centri storici delle città con vocazione turistica. Obiettivo è quello di risarcire la perdita di fatturato di quelle attività ubicate nelle città che più di altre hanno patito il calo delle presenze turistiche a causa dell’emergenza sanitaria. Il bonus non è cumulabile con altro contributo a fondo perduto.


Presentazione della domanda

Le domande andranno presentate all’Agenzia delle Entrate dal 18 novembre 2020 e fino al 14 gennaio 2021. Tutti i nostri servizi sono disponibili anche on line, compresa quindi l’assistenza alla valutazione del possesso dei requisiti ed alla presentazione della domanda.


Requisiti necessari

La Partita Iva attiva deve risultare attiva a far data almeno dal 30 giugno 2020 e non deve essere nel frattempo cessata. L’attività deve configurarsi come commercio per vendita di beni o servizi al pubblico nelle zone di sotto elencate.


Comuni interessati

Venezia, Verbania, Firenze, Rimini, Siena, Pisa, Roma, Como, Verona, Milano, Urbino, Bologna, La Spezia, Ravenna, Bolzano, Bergamo, Lucca, Matera, Padova, Agrigento, Siracusa, Ragusa, Napoli, Cagliari, Catania, Genova, Palermo, Torino, Bari.


A quanto ammonta il contributo a fondo perduto

Il bonus è quantificato in percentuale sulla base del calo del fatturato raffrontandolo nei mesi di giugno 2020 e giugno 2019. Le percentuali variano in base alla soglia di fatturato. - 15% per ricavi intero anno 2019 inferiori a 400mila euro - 10% per ricavi intero anno 2019 compresi tra 400mila euro e 1 milione di euro - 5% per ricavi intero anno 2019 superiori a 1 milione di euro


In ogni caso è previsto un minimo valore del bonus di euro 1.000 per le ditte individuali e euro 2.000 per le attività diverse dalle ditte individuali. È previsto altresì un valore massimo concedibile in euro 150.000.


Erogazione del contributo

Il valore del bonus attribuito viene accredito in conto corrente