Cerca

Se il TAEG è errato il tasso di interesse va sostituito con quello BOT

ABF – Collegio di Coordinamento – 08 giugno 2018 n.12832 










Il Coollegio di Coordinamento dell’ABF torna a ribadire il criterio secondo cui, per il credito al consumo, se la banca indica in contratto un TAEG errato, la clausola stessa è nulla. E quindi l’interesse va ricalcolato al tasso BOT (art. 125 bis TUB) ed il cliente ha diritto alla restituzione della somma calcolata per differenza tra gli interessi pagati e quelli ricalcolati appunto a tasso BOT.

Nel caso di specie il costo erroneamente non incluso dalla banca nel TAEG, ai fini della legge sulla Trasparenza Bancaria, era quello relativo alle spese per assicurazione a protezione del credito. ABF Collegio di Coordinamento 08 giugno 2018 n.12832 TAEG errato










INFO

CONTATTI

TEL +39 011 3496784

WA +39 345 3417970

 

MAIL: info@atub.it

PEC: atub@pec.it

 

via Tripoli 151 c 
Torino TO 10137

C.F. 97786780011

  • Facebook
  • LinkedIn Icona sociale
  • Twitter Icon sociale

CAF PATRONATO

Modello 730

Modello Unico

Modello ISEE

Reddito di Cittadinanza

Modello RED

Pratiche successione

Colf e Badanti

IMU e TASI

Pensioni e contributi

Sostegno al reddito

Aiuti alle famiglie

Invalidità e inabilità

Pratiche per stranieri

Rilascio credenziali SPID

ASS. CONSUMATORI

Contenzioso bancario

Contenzioso della riscossione

Sovraindebitamento

Assistenza legale

Assistenza fiscale e contabile

Consulenza del lavoro

Consulenza per Finanza Agevolata

Pratiche tutela del consumatore

 

All right reserved ATUB 2020