Cerca

Prorogato per tre mensilità il REM nel Decreto Sostegni

La misura di sostegno del reddito conosciuta come Reddito di Emergenza (Rem) è stata prorogata di ulteriori tre mesi dal Decreto Sostegni approvato venerdì 19 marzo.


Il Rem è una misura a sostegno del reddito dedicata ai nuclei familiari che si trovano in particolare difficoltà economica, che prevede che possano farne richiesta coloro in possesso dei seguenti requisiti:


- Valore ISEE inferiore a 15.000 euro (ISEE valido alla presentazione della domanda)

- Valore del patrimonio mobiliare (conti bancari, postali ecc.) inferiore a 10.000

Questo valore sale di 5.000 euro per ogni componente del nucleo familiare ulteriore, e nel caso di presenza nel nucleo familiare di un componente con disabilità grave e non autosufficienza. Il Tutto fino ad un massimo di 20.000 euro

- Reddito familiare non superiore alla soglia del beneficio

- Il richiedente del beneficio deve essere residente in Italia


Una novità è introdotta dal Decreto Sostegni: è il reddito mensile familiare del mese di febbraio 2021 a dover essere inferiore alla soglia del contributo.


L’importo del contributo mensile varia da 400 euro a 840 euro a seconda che nel nucleo familiare siano presenti più membri e/o soggetti con disabilità grave come da elenco di sotto:

- 1 adulto, contributo 400 euro

- 2 adulti, contributo 560 euro

- 2 adulti e 1 minorenne, contributo 640 euro

- 2 adulti e 2 minorenni, contributo 720 euro

- 3 adulti e 2 minorenni, contributo 800 euro

- 3 adulti e 3 minorenni (con un disabile), contributo 840 euro


Inoltre i nuclei familiari che pagano affitto per l’abitazione principale il contributo sale di 1/12 dell’importo del canone di affitto annuo. Il contributo può essere pagato dall’Inps al beneficiario in tre modi: tramite bonifico bancario o postale, con accredito su libretto postale, oppure ritirato in contanti dal beneficiario all’ufficio postale indicato.


Il termine massimo per inoltrare domanda è il 30 aprile 2021.

Coloro che hanno già beneficiato del contributo nelle tornate precedenti lo riceveranno in aprile senza dover presentare una nuova domanda, facendo attenzione però di disporre di ISEE valido. Coloro che non hanno beneficiato del contributo nei mesi precedenti possono presentare domanda entro, come già detto, il 30 aprile.


È possibile inoltrare domanda, se in possesso dei requisiti, al CAF ATUB Associazione Consumatori, recandosi allo sportello oppure anche direttamente on line, senza muoversi da casa.